Diagnosi e cura delle apnee ostruttive del sonno
Terapia con CPAP

Terapia con CPAP

Introduzione
La scelta terapeutica più appropriata per il controllo delle apnee ostruttive durante il sonno deve necessariamente tener conto di diversi fattori tra cui l'entità del disturbo respiratorio in sonno, la gravità dei sintomi associati, la coesistenza di altre malattie presenti, l'aderenza del paziente alla terapia proposta.
Molto utile può risultare, innanzitutto, seguire un corretto stile di vita: evitare, per esempio, l'assunzione di alcolici soprattutto nelle ore serali e l'utilizzo di sedativi prima di andare a dormire, praticare un regolare esercizio fisico, smettere di fumare e, in presenza di eccesso ponderale, ridurre il peso corporeo.
La terapia dell'OSAS può consistere nell'utilizzo di ventilatori CPAP, di apparecchi odontoiatrici, di terapie posizionali o di terapie chirurgiche otorinolaringoiatriche o maxillo-facciali. Queste diverse alternative possono essere impiegate singolarmente o associate tra di loro, l'importante è che si dimostrino efficaci nel migliorare la qualità di vita dei pazienti oltre che ridurre in modo significativo gli eventi respiratori durante il sonno e tutto ciò che ne consegue.

La scelta del tipo di terapia, che dipende dalle caratteristiche del singolo soggetto e dal quadro clinico complessivo, può richiedere un percorso multidisciplinare coordinato dalla dottoressa Liliana Muffolini, in possesso di specifica formazione e competenza (Master di II livello in Medicina del Sonno).
Terapia con CPAP
La ventilazione meccanica a pressione positiva o CPAP, prescritta e monitorata da uno pneumologo o neurologo esperto in disturbi del sonno, consiste fondamentalmente in un dispositivo capace di generare un flusso di aria continuo in grado di impedire meccanicamente il collasso delle pareti nelle vie aeree superiori evitando così il prodursi di Apnee.
Tale metodica rappresenta la prima scelta nel trattamento dell'OSAS grave. È una terapia immediata che necessita di un breve apprendimento sulla scelta e sull' uso della maschera (nasale o oronasale) con assistenza del personale competente.
Ventilazione meccanica a pressione positiva
Non tutti i pazienti però, anche con OSAS grave, accettano o tollerano l'applicazione di CPAP, c'è infatti un livello significativo di soggetti che non riesce ad adattarsi alla terapia prescritta. Per questi pazienti le nuove linee guida dell'AASM (American Academy of Sleep Medicine) del 2015 raccomandano la prescrizione di Oral Appliances o MAD.
Note legali
Il materiale presente in questo sito web è di proprietà della Dott.ssa Muffolini Liliana. L'utilizzo da parte di terzi non è autorizzato.

Le informazioni presenti intendono supportare e non sostituire la relazione esistente tra il Paziente – visitatore del sito e il suo Medico di riferimento e in nessun caso e a nessun titolo possono costituire una diagnosi o intendersi sostitutive di una visita medica.

Questo sito web rispetta le linee guida nazionali della FNOMCeO in materia di pubblicità sanitaria, secondo gli artt. 55-56-57 del Codice di Deontologia Medica.